Fuurin campanello al vento

Fuurin si presenta al DUG

Le calde estati in Giappone hanno spesso come sottofondo il dolce suono di campanelli mossi dal vento che tradizionalmente sono collocati sotto alle verande. Il loro tintinnare si dice che serva a segnalare la presenza refrigerante del vento e a rendere più piacevole la sopportazione della calura estiva. Questi oggetti sono diventati un simbolo della cultura giapponese e prendono il nome di “fuurin”, la cui pronuncia è allungata sulla lettera U, altrimenti prenderebbe tutt’altro significato.

Tradizionali "fuurin" giapponesi

Tradizionali “fuurin” giapponesi

Il fuurin è composto da una campana rotonda o conica in vetro o metallo, a volte ha anche un coperchio superiore che lo ripara dalla pioggia, nella parte inferiore ha un batacchio a cui è attaccato un cartoncino in carta di riso su cui solitamente vengono scritte preghiere o formule benaugurali, che mosso dal vento fa suonare il campanello.

Affascinata dall’assonanza di questo oggetto con il mio cognome, ho sentito il desiderio di riprogettare questo campanello. Una volta approfondita la sua storia ho cominciato ad indagare come la forma e il materiale possano influenzare la generazione del suono. Ragionando sulla morfologia della campana ho trovato una sorprendente corrispondenza con la forma della tradizionale tazza da tè di tipo europeo, che prodotta in porcellana produce un suono acuto e limpido.

Tazze da tè

Tazze da tè

Da queste ispirazioni prende forma il Fuurin, composto di una tazza rovesciata, protetta dal piattino, che viene suonata da un cucchiaino in metallo a cui è attaccato un filtro da tè che spande il suo aroma. Il campanello in casa può essere collocato accanto ad una finestra, ad una porta oppure appeso all’esterno sotto un portico o ad albero. I Fuurin sono oggetti poetici dal fascino decorativo che con il loro suono rievocano momenti di convivialità come l’ora del tè, in cui tazze e piattini in porcellana vengono suonati dal contatto con i cucchiaini.

Guarda il progetto: Fuurin campanello

Il Fuurin verrà presentato al pubblico con una piccola istallazione all’interno della mostra DUG – Design umbro ultima generazione insieme ad altri dei miei progetti, accanto ad alcuni tra i migliori designer del panorama umbro. L’iniziativa, organizzata dalla critica d’arte contemporanea Francesca Duranti e il designer Luca Binaglia, intende fare una ricognizione del design nella nostra regione. La mostra presentata dal Comune di Corciano tra gli eventi della “Primavera corcianese” in collaborazione con la delegazione regionale dell’ADI – Associazione per il Disegno Industriale e Camera di Commercio di Perugia, sarà visitabile dal 19 aprile al 4 maggio presso la chiesa museo di S.Francesco a Corciano.

Il link dell’evento: Mostra DUG Corciano

Progetto Fuurin pubblicato su Piacere Magazine per la mostra DUG (aprile 2014)

Progetto Fuurin pubblicato su Piacere Magazine per la mostra DUG (aprile 2014)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclosure

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with that, but you can opt-out if you wish.